L’importanza della rete per intonaco in fibra di vetro

L’importanza della rete per intonaco in fibra di vetro

Il mercato della rete porta intonaco in fibra di vetro è in costante crescita grazie all’aumento esponenziale  dei sistemi di utilizzo sia nella ristrutturazione che nella posa del cappotto termico ed infine nelle impermeabilizzazioni con resine di vario genere e natura.

Ma spesso ( e questo capita principalmente agli operatori che peccando di professionalità ) ci si dimentica della innumerevole scelta di grammatura e qualità della stessa.In questo articolo provo a fare un pò di chiarezza con impressioni figlie delle mie esperienze professionali di assistenza nel cantiere e nella vendita .

Negli ultimi anni si sono affacciate sul mercato massicce importazioni di reti per edilizia che mostrano segni di scarsa qualità talmente evidenti da permetterne una valutazione già a occhio nudo. Tra i tratti negativi distinguibili a occhio nudo si ricordano:

– presenza di grumi e gocce di resina, indice di impregnazione troppo rapida che ha prodotto fenomeni di “gocciolamento”;
– presenza di fili spelati, indice di utilizzo di filati di scarsa qualità e/o di telai antiquati che inducono l’apertura delle bavelle di vetro;
– trame storte oltre il 4-5% (ovvero 4-5 cm su un telo di un metro di larghezza);
– onde e irregolarità nel decorso degli orditi e delle trame;
– consistenza troppo rigida e fragile del tessuto, facilmente rilevabile con la prova di piegatura.
Accanto ai parametri puramente tecnici, tra gli inconvenienti di tali reti figurano:
– la dubbia origine;
– la mancanza di garanzie certe sul prodotto;
– la non conformità alle norme, sia in termini di standard specifici del prodotto (per esempio  ETAG004 per le reti per sistema cappotto) che di sicurezza/compatibilità ambientale.

La rete d’armatura in fibra di vetro alcali resistente è un prodotto che deriva dalla tessitura di filati in fibra di vetro di elevata qualità, ad alto contenuto di Ossido di Zirconio, in modo tale da non perdere le caratteristiche meccaniche iniziali se posta in ambiente alcalino. Per la natura delle materie prime impiegate, la rete di armatura A.R. in fibra di vetro alcali resistente resiste agli alcali anche in assenza dell’appretto di rivestimento a differenza delle normali reti.
Questi filati sono ulteriormente sottoposti ad uno speciale trattamento di impregnazione che li rendono ancor più resistenti agli alcali.La rete in fibra di vetro , almeno per quanto riguarda il mercato italiano si divide in tre grammature principali ossia Leggera ( da 75 ai 90 grammi per mq cpn maglia 5 x 5 mm) Rete Media ( normalmente 120/130 grammi per metro quadro  che sul mercato si trova principalmente con maglia 1 cm x 1 cm ) e la rete pesante  ( peso a mq  da  150 grammi fino a 165 grammi con maglia circa 5 mm x 5 mm ) , si trova qualcosa di più pesante ovviamente , ma nel settore in cui lavoro le applicazioni e le richieste sono veramente minime .

La principale caratteristica  di una rete in fibra di vetro è  la resistenza alla trazione e la resistenza agli agenti alcalini . La resistenza alla trazione è importante perché la rete ha il compito di distribuire in modo uniforme i carichi e le tensioni che si generano sulla facciata, andando a prevenire la possibile formazione di crepe. La rete leggera avendo come caratteristica una minima resistenza alla trazione ed una quasi nulla resistenza agli alcali è sconsigliatissima sia nella posa del cappotto termico che nelle impemeabilizzazioni con resine cementizie tipo MAPELASTIC  o simili poiché non garantisce alcuna resistenza meccanica , spessissimo l’utilizzo di questa rete ( sempre con l’idea del risparmiare a tutti i cosi ) in questi sistemi porta ad una veloce deterioramento delle parti ed ulteriore aggravio di costi per la risoluzione dei problemi creati dell’errato utilizzo .L’utilizzo adeguato di questo tipo di rete è prevalentemente per rinforzare intonaci interni/esterni nella congiunzione tra la muratura ed calcestruzzo , zone in cui spesso si creano le crepe strutturali .prodotti-4963-rel-73728

La rete media con maglia 1×1 cm con il peso 125/130 grammi per mq trova utilizzi sia nel rinforzo dell’intonaco che nella posa degli impermeabilizzanti cementizi ed a base di resine , difficilmente si trova una certificazione adeguata sulla resistenza alla trazione , requisito fondamentale per la riuscita ad arte del lavoro .

Rete pesante con grammatura 150/160 grammi per metro quadrato è probabilmente la rete con la maggior fetta di mercato , utilizzata sia per il cappotto termico ( errore gravissimo perchè non ha una certificazione sulla resistenza alla trazione , regola base per l’ottima riuscita del sistema cappotto ) , per rinforzo degli intonaci e impermeabilizzazioni .E’ importante ricordare che la differenza di costo con la rete certificata ETAG004 è minima e l’incidenza sul costo del totale del lavoro è veramente irrilevante .

Le aziende che forniscono i materiali per il cappotto termico e/o produttrici di prodotti chimici impermeabilizzanti consigliano per la posa degli stessi le reti certificate ETAG004  , trattandosi di un prodotto tecnico la cui qualità risiede nella resistenza meccanica delle centinaia di fibre di vetro che formano il filato e nella loro perfetta integrazione con il finish, ovvero fattori non giudicabili a occhio nudo, spesso non è facile farsi un’idea della qualità di una rete in fibra di vetro senza ricorrere a test tecnici o affidarsi alle certificazioni .L’utilizzo di questo prodotti vi mette al riparo da eventuali contestazioni della non riuscita del lavoro per cui viene utilizzata, in caso di contestazione le aziende di riferimento , prima di tutto eseguono un controllo della rete utilizzata e se non certificata ETAG004 avete già perso il contenzioso

 

 

 Chiedimi informazioni sul prodotto o dove poterlo acquistare

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *